Lo sconosciuto Doctor Tapping. Il radiologo che ha fatto impallidire persino Brian May.

Che pizzicando delle corde di lunghezza diversa si possano ottenere suoni diversi lo sappiamo da millenni. Uno dei primi a sperimentarlo fu Pitagora, che da questa constatazione partì per la tangente, nel senso figurato e non solo, immaginando che, a quel punto, tutto poteva essere espresso in termini di rapporti di lunghezze e, quindi, di numeri. Il passaggio da qui all’utilizzo degli strumenti a corde come mezzo per esprimere l’animo umano, dalla lira di Apollo alla chitarra di Jimi Hendrix, ha richiesto non solo tempo, ma anche dedizione e, solo talvolta, genialità. Infatti la prima te la puoi imporre, la seconda o ce l’hai o non c’è niente da fare.

hendrix-jimi (altro…)

Annunci

Michael Jackson e il brevetto di Smooth Criminal

«Metodi e strumenti per creare l’illusione dell’antigravità» è il titolo di un brevetto del 1992. Un brevetto di Michael Jackson, pop star planetaria, che ha pensato di tutelare l’invenzione che gli consentiva di fare uno dei suoi passi più famosi e innaturali, perché contro le leggi della fisica, in “Smooth Criminal”. Insomma: gli inventori non sono chiusi solo nelle Università, ma purtroppo in Italia sembrano essere sempre di meno. Perchè?

Copertina Fanzine

(altro…)

Spettacolo mondiale

Per quanto mi riguarda, lo ammetto candidamente, osservo sia le religioni che il calcio come due enormi esperimenti socio-antropologici condotti su scala planetaria. E vi assicuro che, da questa visuale, risultano estremamente affascinanti. Compresa l’inaugurazione dei Mondiali e l’abbandono della Chiesa da parte di Magdi non-più-cristiano Allam. Perchè le due cose sono strettamente connesse, se non lo sapevate. Neymar (altro…)

Più PIL per tutti: le pornostar, l’istruzione e le attività (ri)produttive.

Quando le pornostar si laureano crollano molte certezze (anche in quelli che pensano di non essere dei moralisti bacchettoni). Da quest’anno però anche in Italia si può parlare di sesso, l’importante è che non sia per il proprio sollazzo, bensì per motivi economici. Insomma, molti anni dopo l’intuizione politica di Cetto La Qualunque, anche le nostre istituzioni si sono convinte: il futuro? Più PIL per tutti.

Foto 5

(altro…)

Intervista ad un artista

Essere artista non è cosa semplice. Distinguere tra i cialtroni e i professionisti non è immediato: perché alcune cose sono opere d’arte e altre no? Perché Duchamp è un artista se espone un bidet e non lo è un idraulico che lavora tutti i giorni con dei sifoni? Come l’arte può modificare la nostra vita?  Ma ancora di più, cos’è l’arte? Ne parliamo con un artista noto sulla scena internazionale: provocatorio, cinico e irriverente, scandaloso, sacrilego e impertinente ma soprattutto incompreso. Recentemente “Bimbo che piange”, video installazione esposta da un commerciante al mercato del pesce di Tokyo, lo ha definitivamente consacrato sulla scena internazionale.

  (altro…)

Alice dà i numeri, tra Schrödinger e Dalì.

Immaginare che un matematico trentenne, con una sospetta attenzione verso le bambine a lui affidate per l’educazione al fascino dei numeri, potesse concepire uno dei libri più falsamente innocui della storia della letteratura, non è cosa immediata. Eppure è nata proprio così, quasi per caso, la storia di Alice nel Paese delle Meraviglie e Alice attraverso lo specchio. In un giorno d’estate del 1862, Charles Lutwidge Dodgson e Robinson Duckworth, due reverendi che insegnavano matematica ad Oxford, portarono in gita sul Tamigi tre bambine. (altro…)